fbpx

Prima di parlare dei benefici e dell’utilità dell’umidificazione e degli umidificatori occorre spiegare cosa si intende con questo termine.

Per umidificazione s’intende un’operazione all’interno della quale una corrente di aria insatura viene messa in contatto con l’acqua, operazione che raffredda l’acqua stessa.

Tale raffreddamento è il risultato dell’aria in uscita dalla torre di raffreddamento che trascina con sé parte dell’acqua, che a sua volta evapora.

Togliendo il calore all’acqua sotto forma di calore nascosto di evaporazione.

Risulta necessaria, quindi, un’operazione di makeup, o reintegro dell’acqua nel circuito di raffreddamento.

Questo processo è detto umidificazione, che regala al nostro ambiente notevoli benefici ed utilità, oltre ad essere un ottimo mezzo su come risparmiare in bolletta, che tanto conviene alle famiglie e a chi vive da solo.

Grazie all’umidificatore l’aria della nostra casa diventa più sana.

Come? Semplice! L’umidificatore attenua vari sintomi come la secchezza visiva, allergie varie e addirittura l’asma, un cappio al collo per molte persone.

Inoltre, per vivere meglio il freddo dell’inverno un umidificatore può rendere migliore la qualità dell’aria di una casa.

Occorre ricordare che aumentando il riscaldamento aumenta anche lo smog, cosa che rende l’aria malsana.

Un buon umidificatore può evitare tutto questo e rendere l’aria facile da respirare senza elementi nocivi.

Potrebbe interessati anche: I sistemi di nebulizzazione: cosa sono e perché sono utili

L’importanza dell’umidificazione per la nostra salute

Restando sempre al periodo invernale, è giusto dire che il riscaldamento adottato da una famiglia o da un singolo per contrastare il clima rigido, di fatto diminuisce l’umidità.

E quindi? Ciò può essere nocivo per l’aria che si respira e quindi per la salute.

E qual è la soluzione? Limitare la secchezza presente nell’aria portando i valori di umidità a livelli standard, soprattutto se ci sono minori in casa.

La disintossicazione del nostro corpo avviene grazie al respiro di aria pulita e sana, e dato che all’interno dell’aria è sempre presente un po’ di vapore acqueo, fondamentale per la salute, il processo di umificazione non può che fare bene all’organismo.

Senza vapore l’aria diventa secca e può causare danni notevoli.

Naso secco, gola irritata, secchezza della pelle, lacrimazione degli occhi, tosse, dermatite delle pelle, oltre ad una serie infinita di allergie sono solo alcuni di questi danni.

Leggi anche: Efficienza energetica: quanto è importante per risparmiare

Le varie tipologie di umidificatori

Umidificatore per il caldo, che sgelando l’acqua del serbatoio libera all’interno dell’ambiente vapore acqueo sterilizzato.

Umidificato per il freddo, funziona mediante l’utilizzo degli ultrasuoni, capaci di produrre nebulizzazione dell’acqua, che dopo essersi dispersa nell’ambiente sotto la forma di piccole particelle regala all’ambiente notevole qualità.

Infine, è da sottolineare quanto siano importanti gli umidificatori per i bambini, dato che sia in inverno che in estate, sono capaci di regalare freschezza e riscaldamento senza essere nocivi per l’ambiente!