fbpx

Gli impianti radianti a pavimento sono utili sia per la fase di riscaldamento che di raffreddamento di un ambiente.

Bene, tali impianti sono un’ottima soluzione al problema!

In primis, vediamo come è strutturato tale impianto.

L’impianto è composto da tubi, che svolgono dinamiche di termoregolazione. Tali tubi sono collocati sotto il pavimento, e ad una certa profondità dalla superficie che calpestiamo con i piedi.

La profondità in questione dipende principalmente da due fattori: altezza del soffitto nel locale e larghezza del soffitto stesso.

Le tubazioni utilizzate dal pavimento radiante, permettono successivamente di avere un sistema capace di riscaldare o raffreddare in assoluta sicurezza.

Tali tubazioni convergono poi in un collettore che distribuisce il fluido termovettore alle varie sezioni dell’impianto.

Un processo che abbiamo sintetizzato, in quanto molto complesso nel suo ciclo di vita, ma altrettanto facile da usare per chi utilizza tali impianti.

Leggi anche: I sistemi di nebulizzazione: cosa sono e perché sono utili

Gli impianti a pannelli radianti e il risparmio energetico

Il sistema di riscaldamento a pavimenti radianti è recente in termini di termoregolazione domestica.

Grazie alle tubature mimetizzate sotto il pavimento, il lavoro di riscaldamento o di raffreddamento si svolge mimetizzandosi perfettamente con l’ambiente in questione, che ne usufruisce senza rumori o fastidi vari.

Per quanto concerne il relativo risparmio energetico tali impianti, come già spiegato nella premessa, sono assolutamente funzionali al risparmio in bolletta, soprattutto se vengono abbinati a caldaie a condensazione piuttosto che ad un impianto solare termico, per un risparmio del 15% del consumo rispetto ad un impianto di riscaldamento classico.

Inoltre, in termini di impatto ambientale e qualità dell’aria il pavimento radiante permette di non alterare la composizione atmosferica.

E poi c’è il confort termico che tale impianto riesce a regalare ad un ambiente: eliminando azioni convettive dell’aria.

Da sottolineare anche il fatto che l’impianto riesce a garantire una temperatura differente tra pavimento e soffitto.

Potrebbe interessanti anche: L’Umidificazione, quali sono benefici ed utilità

I costi di un impianto a pavimenti radianti

Veniamo ai costi, che sono davvero molto accessibili!

Si tratta di 15-20 euro per metro quadro, davvero poco in relazione ai benefici che l’impianto donerà all’ambiente.

Ovviamente è da considerare sempre la grandezza del locale, o della casa che ospita tale mezzo.

E sono da considerare come fattori anche l’allineamento della superficie piana e le strutture laterali.

Infine, ricordate che tale spesa, molto economica e notevole in termini di risparmio energetico generale, è molto giusta, e donerà all’ambiente in cui si vive o lavora anche un forte beneficio ambientale.