fbpx

In un panorama industriale che sembra sempre più in crisi, tra cali di produzione dovuti al Covid emergenza rifornimenti dovuti alla mancanza del gas proveniente dalla Russia, parlare di aziende di successo può sembrare quasi utopistico. Eppure, spesso sono proprio i momenti di crisi a spingere manager, imprenditori e tecnici verso la ricerca di nuove soluzioni per far fronte alle problematiche attuali. E, soprattutto nel settore delle industrie a ciclo continuo, la problematica dell’energia è attuale come non mai, non solo per una questione di costi, ma anche per una questione di eco-sostenibilità.

Se infatti il costo dell’energia ha subito rialzi considerevoli sono in tempi relativamente recenti, la sostenibilità ambientale e la ricerca di energie da fonti rinnovabili per alimentare l’apparato industriale senza incidere negativamente sul pianeta è una questione di lunga data.

Lo sanno bene i dirigenti di Ikea, il colosso svedese dell’arredamento, che nasce già con un’anima ambientalista, votata al riciclo e al recupero dei materiali, ma che negli ultimi anni ha ideato e seguito un’agenda totalmente green, che le ha fatto guadagnare sia a livello di immagine che a livello di capitali.

E il business model seguito da Ikea può essere seguito da ogni tipo di azienda, grande e piccola, e specialmente dalle industrie a ciclo continuo per ciò che riguarda l’energia. Ecco perché abbiamo deciso di illustrarvi brevemente le scelte energetiche di una delle aziende più amate al mondo e le soluzioni che noi di Futura possiamo proporvi.

Pannelli solari sui tetti degli store: la soluzione vincente di Ikea

Nel giugno 2018 Ikea ha rilasciato un innovativo piano strategico dall’accattivante quanto ottimista titolo “People and Planet Positive”, che ha l’obiettivo di appoggiare l’economia circolare e arrivare, entro il 2030, ad utilizzare solo materiali riciclati e ad approvvigionarsi solo con energia rinnovabile al 100%. In questo modo, Ikea conta di ridurre del 70% l’impatto ambientale dei propri prodotti arrivando così nel 2030 ad essere un’azienda positiva per il pianeta.

Tuttavia, il colosso svedese non ha certo aspettato il 2030 per aggiungere alcuni di questi traguardi: già nel 2020, i ristoranti Ikea destinati ai clienti e al personale sono diventati 100% plastic free e, nello stesso anno, l’azienda ha prodotto più energia rinnovabile di quanta ne abbia consumata.

Secondo il rapporto annuale, pubblicato nel gennaio 2021, Ikea ha generato energia elettrica da fonti rinnovabili in quantità maggiore rispetto al suo consumo energetico annuale. Ciò è stato possibile attraverso una strategia energetica ecosostenibile che ha compreso l’acquisto di oltre 500 turbine eoliche, la partecipazione a due parchi solari negli Stati Uniti ma soprattutto l’installazione di oltre 920.000 pannelli solari sui tetti dei magazzini, dei parcheggi e degli store Ikea di tutto il mondo. E in questo computo sono escluse le soluzioni ad energia rinnovabile che Ikea vende ai privati e che, secondo i dati sui consumatori, hanno permesso alle famiglie di risparmiare circa 400 euro all’anno sulle bollette.

L’offerta di Futura per la tua azienda

La maggior parte degli stabilimenti industriali ha un’architettura che si presta perfettamente all’installazione di pannelli fotovoltaici sui tetti degli impianti o nei parcheggi, senza che sia sottratto spazio operativo. Installare quindi una serie di pannelli solari sulle strutture della tua azienda ti garantirebbe una fornitura di energia non solo green, ma anche completamente autonoma e indipendente dall’aumento dei prezzi.

Inoltre, proprio come è accaduto per Ikea, ogni azienda – ma anche i privati cittadini – hanno l’opportunità di produrre più energia di quanto consumino e di rivenderla attraverso il meccanismo della scambio sul posto, e dunque di ricavare introiti da quella stessa energia che non gli costa nulla.

Certo, gli impianti fotovoltaici hanno un costo di installazione discreto, ma l’ammortamento al 100% riservato alle imprese e la possibilità di usufruire dell’IVA agevolata al 10% rendono la scelta dell’energia solare decisamente conveniente. Si tratta quindi un investimento che, non solo comporta un risparmio annuale750 sui costi dell’energia, ma che fin da subito può ripagarsi ad solo attraverso il meccanismo dello scambio sul posto.

Scegliendo la nostra azienda per l’installazione di un impianto fotovoltaico, potrai anche avere l’opzione di installare un sistema di accumulo o storage fotovoltaico, ossia di un impianto che ti permette di accumulare energia durante in giorno e di immagazzinarla per poterla utilizzare in un tempo successivo. Una soluzione decisamente allettante per le aziende a ciclo continuo che lavorano anche di notte.

Se sceglierai di affidarti ad un’azienda come Futura, con un’esperienza decennale nell’installazione di impianti fotovoltaici e di interventi di riqualificazione energetica e prodotti di ultima generazione, raggiungere i traguardi di autosufficienza energetica raggiunti già da Ikea non sarà poi così difficile.

2 + 6 =